FORUM GIAPPONE
Benvenuti

FORUM GIAPPONE

curato da paola ghirotti パオラ・ギロッティ
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 kyodo ed in generale l'informazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
steve
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 199
Localisation : roma
Punti : 113
Reputazione : 5
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: kyodo ed in generale l'informazione   Sab Dic 29, 2007 6:07 pm

ogni tanto kyodo mi sorprende positivamente con le sue news
ecco un esempio:

An Iraqi man signs the visitors' book at the cemetery of former Iraqi President Saddam Hussein in his home village of Awja, near Tikrit, in a photo taken Dec. 21. Saddam, who ruled Iraq for about a quarter of a century, was executed Dec. 30 last year. He was deposed following the U.S.-led invasion in March 2003 and later arrested by the U.S. military. About 300 to 350 people reportedly still visit Saddam's cemetery every day. (Kyodo)

http://home.kyodo.co.jp/modules/fstPhotos/index.php?photoid=25678
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.gobesso.com/
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: kyodo ed in generale l'informazione   Gio Nov 27, 2008 10:07 am

In Tokyo, the Foreign Ministry said one Japanese was killed in a shootout in Mumbai, while another Japanese was injured.

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: kyodo ed in generale l'informazione   Dom Nov 30, 2008 8:55 am

lo so che sembra utopia
ma per vero rispetto alle vittime
l'informazione dovrebbe essere almeno un po' informazione
ed è per questo che
nonostante conosca poco l'india ma ne si qualcosa in più sul giappone
vi propongo questo articolo che rispecchia buona parte dei miei dubbi

A rafforzare l’idea che uno degli obiettivi strategici dell’incursione fosse la destabilizzazione dell’economia indiana, molte aziende estere e tra queste in primo luogo quelle giapponesi hanno precipitosamente sospeso le attività a Mumbai con la previsione di abbandonare o ridimensionare i rapporti d’affari con il gigante asiatico.

Hsbc, Merrill Lynch e Morgan Stanley hanno deiciso di chiudere, anche se in via temporanea, le filiali di Munbai e i colossi del trading giapponese, come Mitsubishi e Mitsui, e dell’elettronica, come Canon e Nec, hanno bloccato le attività e invitato i dipendenti a restare a casa.

L’azione terroristica interviene sul complesso degli assetti dell’economia asiatica e i rapporti di New Delhi col Giappone  potrebbero entare in crisi.

Nella visita di poche settimane fa a Tokyo, il premier indiano Manmohan Singh e e quello nipponico Aso avevano concordato sulla necessità di aumentare investimenti e infrastrutture definendo prioritaria la realizzazione del corridoio di collegamento tra New Delhi e Mumbai a carico della parte nipponica.

Avevano anche preso l’impegno di moltiplicare gli investimenti diretti del Giappone in India oltre gli 1,5 miliardi di euro del 2007, cifra peraltro triplicata rispetto al 2006, e di spingere l’interscambio commerciale oltre i 10 miliardi di euro.

“L’umore degli industriali - rileva il quotidiano Nikkei nell’edizione online - sembra essere molto più freddo verso il Paese asiatico”, in scia alle possibili delusioni legate agli investimenti. A differenza di Cina e Giappone, l’India (che nel 2008 crescerà forse poco meno del 7,5 per cento rivisto al ribasso dal governo) dipende meno dall’export, ma ha bisogno soprattutto degli investimenti esteri. Importanti sono tra i tanti i centri di ricerca Ibm e Intel, realizzati con stanziamenti miliardari e intorno ai quali si è creato un fitto indotto produttivo.

La televisione indiana Ndtv, nella ridda di voci,  ha sostenuto che secondo alcune indiscrezioni tra i terroristi ci sarebbero anche alcuni cittadini britannici. L’imbarazzo di Londra ha spinto il premier Gordon Brown a dichiarare con cautela: “Non traiamo conclusioni affrettate riguardo a questo. Ci sono ancora così tante informazioni da scoprire. Ho sentito ciò che ha detto il Premier indiano Manmohan Singh (secondo il quale i terroristi avrebbero dei collegamenti esterni), e ne parlerò con lui oggi. Certamente quando dei terroristi operano in un Paese è possibile che possano ricevere il sostegno di un altro Paese o provenire direttamente da un altro Paese. E’ molto importante rafforzare la cooperazione tra India e Gran Bretagna quando si è di fronte a simili attentati”.

Secondo una portavoce del ministero degli Esteri britannico, ”non c’è niente che possa confermare tali voci al momento”. Il ministro degli Interni Jacqui Smith ha infatti detto che Londra non ha ”nessuna informazione” riguardo a possibili legami britannici con il massacro ma ha assicurato che il governo britannico lavorerà con l’India per guardare da vicino gli ‘’sviluppi degli eventi”.


per leggere tutto l'articolo
http://www.inviatospeciale.com/2008/11/mumbai-tra-dubbi-e-disinformazione/

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: kyodo ed in generale l'informazione   Dom Nov 30, 2008 12:16 pm

noraneko ha scritto:
l i colossi del trading giapponese, come Mitsubishi e Mitsui, e dell’elettronica, come Canon e Nec, hanno bloccato le attività e invitato i dipendenti a restare a casa
il giapponese morto durante l'azione di mumbai era Tsuda Hisashi, 38 anni, impiegato presso la Mitsui Marubeni Liquefied Gas Co, anche il ferito Kessoku Tatsuya, 44 anni, era impiegato della stessa compagnia

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Kaonashi
samurai
samurai


Numero di messaggi : 723
Localisation : Milano
Punti : 368
Reputazione : 25
Data d'iscrizione : 03.07.07

MessaggioTitolo: Re: kyodo ed in generale l'informazione   Lun Dic 01, 2008 10:48 pm

quando un paese è una potenza economica emergente, altrove nel mondo c'è sempre il rischio che questa "emergenza" dia fastidio, quindi andrebbe verificato bene a chi abbia giovato realmente questo stato di cose, certo che l'India per la sua storia e la sua struttura sociale si presta molto ad essere piena di focolai potenziali di terrorismo^^''...Gandhi in un certo senso è stata un'eccezione nel panorama storico del paese....diverse religioni, etnie, caste, e ora divari economici più marcati per l'arricchimento di una parte della popolazione....fattori con molti pericoli potenziali^^''
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://kaonashiodawara.splinder.com/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: kyodo ed in generale l'informazione   

Tornare in alto Andare in basso
 
kyodo ed in generale l'informazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» SCHEDA DI:OUTFIT GUARDIA AL QUARTIER GENERALE N°7148/ANNO 1984
» Informazione sulle batterie
» Liquori
» Per mera informazione
» Notizie varie e di interesse generale (ex Riduzione corse Navi Traghetto ferroviarie dal 15-6-2009)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
FORUM GIAPPONE :: Giappone 日本 Japan :: rassegna stampa-
Andare verso: