FORUM GIAPPONE
Benvenuti

FORUM GIAPPONE

curato da paola ghirotti パオラ・ギロッティ
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Storia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Maison Ikkoku
osservatore scelto
osservatore scelto
avatar

Numero di messaggi : 39
Punti : 0
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Storia   Gio Feb 28, 2008 12:31 pm

Ho scoperto questa notizia storica che, in sincerita', ignoravo.
Da Wikipedia:


Tientsin, Cina (1901 - 1943)

Nel 1901, come a molte altre potenze straniere, fu garantito all'Italia una concessione commerciale nell'area della città di Tientsin (l'odierna Tianjin) in Cina. La concessione italiana, di 46 ettari, fu una delle minori concessioni concesse dal Celeste impero alle potenze europee. Dopo la fine della prima guerra mondiale la concessione austriaca nella stessa città fu inglobata in quella italiana. I termini di tale concessione vennero ridiscussi, e infine la stessa concessione venne di fatto sospesa, a seguito di un accordo tra la Repubblica Sociale Italiana e il governo filo-giapponese della Repubblica di Nanchino (che inglobò la concessione)nel 1943. Dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943, la guarnigione italiana a Tientsin combatté contro i giapponesi, ma dovette poi arrendersi e pagare con la prigionia in Corea. La concessione di Tientsin, così come i quartieri commerciali italiani a Shanghai, Hankow e Pechino, furono formalmente soppressi con il trattato di pace del 1947.



Piu' link di riferimento:
http://www.trentoincina.it/mostrapost.php?id=185
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Gio Feb 28, 2008 8:09 pm

uhmm
se vai sul blog,
http://www.paolaghirotti.altervista.org/
clicchi archivio il numero tre,
c'e' una immagine della cina
in quella occasione avevamo parlato di tientsin
(i dati sono andati perduti avendo più volte cambiato forum)
infatti
ho fatto un lavoro sull'architettura delle concessioni straniere a tiensin
più di 20 anni fa
a nessuno, ai tempi, interessava l' argomento

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Maison Ikkoku
osservatore scelto
osservatore scelto
avatar

Numero di messaggi : 39
Punti : 0
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Re: Storia   Ven Feb 29, 2008 1:20 pm

Complimenti, perche' non se parla per niente e invcece il nostro Paese non e' cosi' provinciale come questo trieste sistema vuola farci credere. Ad esempio, l'Italia fu anche coinvolta nel drammatico episodio della rivolta dei boxers.

Ma hai lavorato molto anche sulla Cina?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Ven Feb 29, 2008 2:05 pm

Maison Ikkoku ha scritto:
il nostro Paese non e' cosi' provinciale come questo trieste sistema vuola farci credere. Ad esempio, l'Italia fu anche coinvolta nel drammatico episodio della rivolta dei boxers.

sul Giappone
ci sono dei buoni libri ed autori
che non vengono menzionati perchè classificati
esempio Rivetta
http://paolaghirotti.altervista.org/phpBB2/viewtopic.php?t=262

Maison Ikkoku ha scritto:

Ma hai lavorato molto anche sulla Cina?
dalla cina sono arrivata in giappone

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Maison Ikkoku
osservatore scelto
osservatore scelto
avatar

Numero di messaggi : 39
Punti : 0
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Re: Storia   Ven Feb 29, 2008 2:35 pm

Citazione :
sul Giappone
ci sono dei buoni libri ed autori
che non vengono menzionati perchè classificati
esempio Rivetta

Grazie! Mi interessano particolarmente queste vicende. Ma che e' un altro esempio della guerra civile italiana? Quella che da durante la guerra fino ad ora ci perseguita.
Se fosse cosi', non mi sorprenderebbe, Mishima lo stiamo studiando con 30 anni di ritardo, Gentile isolato e assassinato, l'EUR, prima l'hanno scoperto gli americani e poi noi, che ancora borbottiamo sul massimo esempio urbanistico del '900 e l/IsiAO e il suo Museo Africano che stanno come stanno per via non solo della carenza di fondi, ma anche perche' sono stati fondati durante il Ventennio.
Gli spagnoli sono giunti a un compromesso maturo, indispensabile al loro paese. A me sembra che il popolo italiano abbia perso tutte le sue qualita' negli ultimi 60 anni. Mi stupisco sempre, e ne gioisco, quando riusciamo a fare ANCORA cose notevoli nella scienza, nella cultura, nello sport.
Me ne sono andato anni fa e me ne vorrei riandare, con enorme sofferenza, perche' l'Italia e' un paese di vecchi ed e' senza futuro, non ha piu' un animo, non si lotta piu' per nulla, anzi, non si crede piu' in nulla.
Basta con il mio sfogo lol! Ma quando sento questo cose, mi sembra che i miei genitori siano vissuti in un paese senza vera democrazia e non se ne siano accorti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Ven Feb 29, 2008 4:03 pm

tralascio il discorso cina e quante fesserie si sono scritte
su mao

per l'italia
gli esempi sono innumerevoli
... il vittoriano
l'altare della patria peter greenaway ci ha girato un film
noi ai tempi ne parlavamo come qualcosa da buttar giù

qui si ha un concetto vecchio di vecchio
conosco tanti ventenni che sono già vecchi...
la vecchiaia è una ricchezza
difficile da trovare i "veri" vecchi Wink

in giappone i vecchi vengono rispettati
chi ha maestria diventa tesoro vivente

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Tx
ashigaru
ashigaru
avatar

Numero di messaggi : 30
Punti : 6
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 03.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Ven Feb 29, 2008 11:37 pm

noraneko ha scritto:

in giappone i vecchi vengono rispettati
chi ha maestria diventa tesoro vivente

qualla di poter conferire ad una persona questo titolo per permettere di tramandare le arti e' una cose che mi e' sempre piaciuta.
Se solo tanti non fossero cosi' ciechi da rendersi conto dell'importanza di queste cose. Crying or Very sad
Quello sarebbe uno dei compiti di uno stato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://txkun.blogspot.com/
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Sab Mar 01, 2008 12:00 pm

Maison Ikkoku ha scritto:
quando sento questo cose, mi sembra che i miei genitori siano vissuti in un paese senza vera democrazia e non se ne siano accorti.
era una democrazia...cristiana cyclops

su Mistero Giappone, scusatemi se lo cito spesso, c'e' un articolo del prof Tokoto sula figura del Tenno, provate a leggerlo e confrontatelo con quanto insegnato nelle università italiane sullo shinto ed il suo ruolo
c'e' stata per anni una disinformazione costante e calcolata su tutto quello che poteva essere diveso a beneficio di un appiattimento culturale di cui voi "giovani" subite le conseguenze

Maison Ikkoku ha scritto:
qualla di poter conferire ad una persona questo titolo per permettere di tramandare le arti e' una cose che mi e' sempre piaciuta.
uno dei miei primi lavori sul giappone è stato illustrare l'opuscolo allegato al video del National Geographic "il giappone degli uomini mito"
( se volete saperne di piu', cercate su opac paola ghirotti, tolgo il link perche' rende difficile la lettura dei messaggi)
in quella occasione mi misi alla ricerca ed incontrai alcuni di questi maestri

_________________
fotoblog


Ultima modifica di noraneko il Dom Mar 02, 2008 10:36 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Maison Ikkoku
osservatore scelto
osservatore scelto
avatar

Numero di messaggi : 39
Punti : 0
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Re: Storia   Sab Mar 01, 2008 9:47 pm

Citazione :
su Mistero Giappone, scusatemi se lo cito spesso, c'e' un articolo del prof Tokoto sula figura del Tenno, provate a leggerlo e confrontatelo con quanto insegnato nelle università italiane sullo shinto ed il suo ruolo
c'e' stata per anni una disinformazione costante e calcolata su tutto quello che poteva essere diveso a beneficio di un appiattimento culturale di cui voi "giovani" subite le conseguenze

Grazie! Magari a ristabilire queste legame. Ci chiediamo mai perche' nei nostri musei etnografici e ancora di piu' in quelli orientali (quello bellissimo in via Merulana a Roma escluso) la sezione giapponese e' sempre la piu' ricca? Perche' il Museo Stibbert di Firenze , per le armi e armature, il Museo Chiossone di Genova e il Marco Polo di Venezia sono le piu' importanti collezioni di arti giapponesi fuori dal Giappone? Forse perche' c'e' sempre stato un amore tra i due paesi, seppur diversi e dell'altra parte del mondo, e che deve essere valorizzato. Al Quirinale c'e' un affresco della prima ambasciata nipponica in Occidente e sono venuti a Roma, non a Parigi o Londra. Nella mia piccola esperienza, se chiedi a un giapponese cosa pensa dell'Italia parla di bellezza; un italiano, dal canto suo, parla del Giappone affascinato, spesso non lo capisce e talvolta non lo acceta, ma parla con parole d'amore. Se riuscissimo solo a riavvincinarci a culture che ci ammirino, sarebbe buono. Ad esempio, si decanta tanto l'America, ma di mecenati americani ne abbiamo avuti solo due, uno ad Assisi e uno Genova, invece di inglesi tanti: Stibbert per
primo. E' vero che c'e' stato anche Andersen a Roma, ma lui era norvegese. Di francesi??? Solo una donazione al Bargello di Firenze, mentre loro si arricchiscono con le opere razziate da Napoleone e hanno la collezione Cernuschi!. Se il Giappone, e oggi anche la Cina, ci rispettano e' grazie a gente come Matteo Ricci, Giuseppe Castiglione, Alessandro Valignano.
Chi ha ritratto l'Imperatore Meiji (quel ritratto messo sulle banconote)? Chiossone. Chi ha ritratto l'Imperatore QIANLONG e i suoi adorati cavalli? Castiglione.
Donald Keene e' una bibbia degli yamatologi, ma quel legame che abbiamo noi italiani resta. Allora quello che succede in Italia e' a che Napoli, che ha l'Universita' Orientale (prima in Occidente dedicata all'Oriente) non esiste uno straccio di museo orientale, mentre ora a Torino ne inaugurano uno (link: http://www.arteorientaletorino.it/). Non e' un problema di teste, ma di spazi; non ci sono piu' spazi per fare e i discepoli di 30-20 anni fa sono stati scelti in modo "italiano" e ora ne paghiamo le conseguenze.
Ok, questo e' un campo minato, ma se Julius Evola fosse stato americano, inglese o francese, i suoi studi sull'India sarebbero stati materia di studio accademico. Condannabile Evola per la sua ideologia razzista, senza se e senza ma. Tuttavia, mi chiedo, il primo scopo della ricerca non e' il sapere? Abbiamo sempre pensato tutti bene? E' questo quello che fa uno studioso. scrivere per essere accettato? Oppure segue la sua via, per capire; per continuare?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Dom Mar 02, 2008 10:34 am

così scrive la Yourcenar che di certo non si puo' dire di "destra"
nella postfazione dello lo yoga della potenza di evola, dove non e' tenera con evola ma ne riconosce le eccezionali capacità
"era il 1952 quando ho scoperto per caso in una libreria di Firenze, e nel testo originale in italiano, questo libro di un autore di cui ignoravo addirittura il nome. Acquistai allora una di quelle opere che ti alimentano per anni e che, fino ad un certo punto ti trasformano.

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
enju
osservatore scelto
osservatore scelto
avatar

Numero di messaggi : 62
Localisation : Tokyo
Punti : 8
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Dom Mar 02, 2008 6:10 pm

Maison Ikkoku ha scritto:
Al Quirinale c'e' un affresco della prima ambasciata nipponica in Occidente e sono venuti a Roma, non a Parigi o Londra.

Parli della missione organizzata dal Valignano? Messa cosi` mi sembra un po' fuorviante, l'obiettivo della visita a Roma era incontare il papa piu` che visitare l'Italia, com'e` ovvio essendo un'ambasceria che aveva come scopo primario quello di ottenere appoggi all'attivita` missionaria in Giappone. Tra l'altro prima che in Italia si sono fermati alle corti di Portogallo e in Spagna per chiedere sostegno economico. Vi era indubbiamente anche uno scopo "culturale", ma da solo non sarebbe stato sufficente a giustificare tale impresa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Dom Mar 02, 2008 7:44 pm

giustamente enju evidenzia il ruolo della chiesa allora -e non solo allora- potenza temporale pltre che spirituale
e di tutti i missionari al seguito
missioni che hanno poi invogliato hideyoshi alla loro messa al bando

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Kaonashi
samurai
samurai


Numero di messaggi : 723
Localisation : Milano
Punti : 368
Reputazione : 25
Data d'iscrizione : 03.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Mer Mar 05, 2008 8:38 pm

Neutral sembra che Hideyoshi seppe di quello che era successo in anni vicini nel continente americano... Comunque interessantissime queste considerazioni, sulla valorizzazione dell'esperienza storica nell'arte e nella cultura, certo la trasmissione accurata della cultura straniera richiede meticolosità e mente aperta e onestà intellettuale, e questo spesso stride con un mondo culturale troppo incline alla faziosità, alla autoreferenzialità e con una scarsa capacità di comunicare. Se poi si pensa quanti pochi conoscano realtà come il museo Chiossone e la collezione Stibbert, si considerano anche i danni di una certa pigrizia mentale di massa Evil or Very Mad
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://kaonashiodawara.splinder.com/
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: Storia   Dom Apr 20, 2008 5:43 pm

Maison Ikkoku ha scritto:

Tientsin, Cina (1901 - 1943)
ho inserito una immagine
http://ghirotti-cina.blogattivo.com/cina-1982-2003-b1/1987-Cina-Tianjin2282527941-la-concessione-b1-p22.htm

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Storia   

Tornare in alto Andare in basso
 
Storia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Libro "Tra Scilla e Cariddi" - Storia di navi e di uomini
» Giovanna, la Papessa: storia o leggenda?
» Tutto quello che avreste voluto sapere della storia e che non avete mai osato chiedere (1): la Perigliosa Storia del Wc, della Pipì e della Pupù
» Storia del mostruoso nel tempo del mito e in quello degli uomini
» Le Foibe, uno degli assordanti silenzi della storia italiana

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
FORUM GIAPPONE :: Giappone 日本 Japan :: cultura e tradizioni-
Andare verso: