FORUM GIAPPONE
Benvenuti

FORUM GIAPPONE

curato da paola ghirotti パオラ・ギロッティ
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Certi musulmani sono troppo conservatori. E allora?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Certi musulmani sono troppo conservatori. E allora?   Lun Giu 16, 2008 1:49 pm

Ognuno si fa gli affari suoi

Il regime talebano era un incubo, sicuramente, ma non per le rigide norme morali in cui essi credevano. Il vero motivo è che tali norme venivano imposte tramite il potere dello stato. C’è una enorme differenza tra il credere che le donne debbano coprirsi idealmente il corpo, e l’obbligarle a farlo. La prima ipotesi può esistere come opinione in una democrazia, la seconda è un attacco alla libertà umana.

Ma è veramente possibile, nella pratica, attuare questa distinzione? Accetterebbero, gli ultraconservatori, di tenere per se stessi i propri standard morali, e di non imporli agli altri? La risposta, ovviamente, è affermativa. Ad esempio, gli ebrei ortodossi organizzano la loro vita secondo la Halakha, la legge religiosa ebraica, che non è molto differente dall’Islam tradizionale per quanto riguarda le relazioni fra i sessi. Ma essi coesistono con tutta una variegata serie di altre persone. In Israele, gli ebrei ortodossi vivono nei loro quartieri, quali il Meah Shearim di Gerusalemme, nei quali a tutti i visitatori è richiesta la ‘modestia’. Ma nella stessa città, ci sono anche zone molto secolarizzate, gremite di bar e di nightclub. Va anche ricordato che Israele è una democrazia – o, perlomeno, una democrazia ebraica – precisamente perché ospita questi gruppi particolarmente differenti, che fanno capo a valori morali alquanto dissimili.

In Turchia, i laicisti, che continuamente predicano sul pericolo del dispotismo islamico, hanno il loro particolare dispotismo. Essi non solo proibiscono le pratiche conservatrici, come dimostra l’inutile divieto di indossare il velo, ma attaccano anche i musulmani conservatori per i valori in cui credono. “Come osi pensare che un appuntamento sia un peccato?”, è il loro punto di vista.
La risposta appropriata sarebbe: “Potresti, per favore, farti gli affari tuoi? ”. Ci sono tanti tipi di credenze nel mondo, e le persone hanno visioni molto differenti del peccato. Per gli avventisti del settimo giorno, una tazza di cappuccino potrebbe equivalere a un peccato, perché include la potenzialmente dannosa caffeina, mentre Dio ha detto di prendersi cura del corpo. Per i Sikh, qualcosa di innocuo come tagliarsi i capelli può essere un peccato mortale. Per gli Amish, può esserlo l’utilizzo di congegni elettrici. Per quanto nessuno di questi modi di vedere possa essere il vostro (sicuramente non è il mio), queste persone hanno il diritto di credere in ciò in cui credono.

da: Mustafa Akyol/Turkish Daily News

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
 
Certi musulmani sono troppo conservatori. E allora?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» SONO IL NUMERO QUATTRO - Walt Disney
» Di che colore sono gli occhi di Sebastian?
» Chi sono... in rima! 100 punti a chi indovina!
» Poesia al femminile
» Perchè sono innamorato?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
FORUM GIAPPONE :: Comunicazione visiva :: editoria, fotografia, web-
Andare verso: