FORUM GIAPPONE
Benvenuti

FORUM GIAPPONE

curato da paola ghirotti パオラ・ギロッティ
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Paola Ghirotti un Giappone calendario per il 2013
Paola Ghirotti un Giappone mani calendario per il 2012
Argomenti simili
noi nella rete


tradotto da enju
Luglio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
CalendarioCalendario
east 36

 
 
 
 

Condividere | 
 

 in giappone

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 

quante volte siete andati in giappone
mai
44%
 44% [ 7 ]
da 1 a 3
25%
 25% [ 4 ]
da 4 a 5
19%
 19% [ 3 ]
da 6 a 10
6%
 6% [ 1 ]
da 11 a 15
0%
 0% [ 0 ]
da 16 a 30
0%
 0% [ 0 ]
da 31 a 45
0%
 0% [ 0 ]
oltre 45
6%
 6% [ 1 ]
Totale dei voti : 16
 

AutoreMessaggio
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: in giappone   Mar Ago 07, 2007 12:35 am

da qui a breve sono o saranno in giappone:
blurry
enju
tx
kao
mariangela
quante volte siete andati in giappone ?

_________________
fotoblog


Ultima modifica di il Ven Ago 10, 2007 5:36 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Mar Ago 07, 2007 7:49 pm

se vi va mi farebbe piacere che postasse le vostre esperienze
dal vecchio forum ne propongo alcune... che andrebbero aggiornate
inizio con kao
Settima volta Very Happy la contentezza ormai nota...dunque come descrivere la spedizione 2006 Dall'attesa di vedere la terra giapponese dall'oblò dell'aereo dopo le nuvole e il verde e le nuvole siberiane e scoprire la montuosità del Terreno e l'immagine ordinata del paesaggio mentre manovrando sul pacifico si vede quato mosaico di casette e risaie che scendendo si alternano ad aree boschive...ora si capisce perchè Narita venne così contestato come aeroporto, la sorpresa dei tetti azzurri delle casette e di un paesaggio che sembra quasi l'Inghilterra con le risaie e la vistosa presenza dei campi da baseball..La curiosità se ci srà il windshear che farà sobbalzare l'aereo al momento di avvicinarsi a Narita (stavolta non c'è stato....Accidenti alle due ore e mezza di ritardo Sad ...
E poi la pulizia estrema del corridoio dell'aeroporto, e l'attesa non lunga del bagaglio la ricerca della biglietteria del Limousine Bus che si è deciso di prendere perchè questi arrivano davanti agli alberghi a Tokyo e si tratta solo di fissare l'ora di partenza e trovare il tratto giusto di marciapiede...la corsa della corriera nella notte che stavolta non consente di godere il paesaggio che pure è interessantissimo in questi 65 km circa per la città, passando dall'idillio di campagna all'hinterland industriale e post industriale dove l'imponenza delle costruzioni da l'effetto "ALTRO PIANETA ALTRA EPOCA" che accompagnerà ogni gaijin per tutto il soggiorno L'arrivo all'hotel a Shinjuku questa volta e Gianluca che mi aspetta come fissato...accidenti al ritardo deve avere avuto una pazienza^^" Convenevoli rapidi e 'albergo ha tutto l'essenziale ma le camere singole sono poco più che dei loculi
Giorno dopo...in marcia verso Kawaguchi ko lago vicino al monte Fuji dove per arrivare bisogna fare un vero salto tra una ferrovia e l'altra per non mancare all'appuntamento con dei amici e conoscenti e catena aggiuntiva di conoscenze..ogni volta si fa praticamente eserciio di giapponese a decifrare cartelli e chiedere informazioni, ma le coincidenze tra ferrovie JR e con la ferrovia privata per fortuna sono precise puntuali e bene indicate, a parte i lavori in corso sulla Chuuo sen che non rende molto agevole l'uso delle stazioni, ma che bello però viaggiare su treni pulitissimi senza tracce di vandalismi e con sedili in velluto ed aria condizionata perfettamente regolata, e i paesaggi sono molto belli man mano che ci si allontana dal centro di Tokyo, la natura giapponese è veramente straordinaria e singolare come fascino, boschi densi compatti e risaie, semra quasi di essere sul set di Inuyasha Very Happy o di un film di Miyazaki Sensei. Alla stazione di Kawaguchi ko si prende la strada che va giù al lago e si trova il ristorante dove il gruppo ci attende , Very Happy saluti e baci e si pranza con menu tipico e reale giapponese, composizione in diversi vassoi di carne verdure riso e brodi squisitissima Razz Very Happy !!!
Poi Miyuki vuole che si provi l'ebbrezza dei pedalò a forma di Cigno del lago e siccome siamo in tre e passano anche i motoscafi ( perchè non vietano come in Germania la navigazione a motore sui laghi?!!! ahhghhhh Evil or Very Mad ) ..dicevo ad ogni motoscafo poco manca che si affondi tutti ^^"comunque il lago sarebbe molto bello in una cornice boschiva se non che c'è quel cavolo di ponte stradale che rovina tutto Sad
Si va poi con il taxi^^" a vedere il tempio in riva al lago dove ci sarà la festa delle lanterne il Tooro Nagashi in cui si lasciano galleggiare sul lago queste lanterne accese che rappresentano la consolazione ed il saluto alle anime dei morti che si crede che in questo periodo tornino sulla terra , aspettando guardiamo questo tempio della Shinnyo En che è tenuto veramente in modo divino pulitissimo, molto ben curato nelle sale, e con vista del monte Fuji che fa capolino per poco tra le nuvole apparendo senza neve però.Molto suggestivo lo spettacolo del Tooro Nagashi, però non si può fotografare perchè nel tempio non gradiscono, ci sono pure i fuochi artificiali, spettacolo straordinario, ed alla fine si torna a Tokyo con il Limited E xpress dove a differenza degli altri treni si deve pagare il supplemento, ma comunque è decisamente comodo come treno ed ha le poltrone tipo pullmann e non trasversali tipo metropolitana.........Viene sempre la curosiità di vedere o rivedere il luoghi che rappresentano l'anima storica ed attuale del Giappone, e così il giorno dopo la gita al lago mi precipito con la metropolitana a Kudanshita, e dopo avere sentito quelle voci preregistrate delle fermate ed avere apprezzato lo sfavillio dei velluti dei sedili e la pulizia esemplare dei treni tra l'altro con l'aria condizionata fresca forte ma non troppo opprimente, e avere visto che a Kudanshita hanno messo le scale mobili per uscire dal mezzanino e tornare a vedere le stelle, che qui i mezzanini sono molto più profondi di quelli del metrò di Milano, si imbocca il vialone delle lanterne che porta al Santuario shintoista di Yasukuni Jinja, dedicato ai morti in guerra, e caratterizzato da un Torii gigantesco e dal monumento all'organizzatore dell'esercito giapponese all'inizio del periodo Meiji.
Molto caratteristico il rito del lavarsi le mani prima la destra che lava la sinistra poi il contrario, per entrare nell'area sacra delimitata nei santuari dai Torii stessi, e si rivede il rito del lancio delle monete nella cassa lignea delle offerte che sta davanti allo spazio sacro del tempio dove la gente non accede, si sente continuamente questo suono delle monete gettate e del successivo battito di mani per attirare l'attenzione della divinità presente a cui seguono i muti inchini dei presenti. Intorno i banchi di vendita dei souvenir e oggetti portafortuna del tempio e i segni dell'adozione degli alberi da parte dei diversi reggimenti dell'esercito, effetto che può nel suo complesso stupire chi sia abituato a vedere i luoghi sacri come luoghi chiusi , mentre qui è come essere in un giardino si vede che è un luogo di nazionalismo dalla presenza di souvenir con la bandiera con il sole a raggi, e sì che esteticamente è più bella dell'hinomaru solitario della bandiera attuale.. qui comunque sono sepolti anche criminali di guerra, i cinesi non sono contenti che i politici jap vengano qui..ma non han diritto di fare i padroni in casa d'altri e certo i criminali di guerra sono in tutti i paesi del mondo....e una tomba è una tomba e basta...C'è poi un museo vicino dove sono esposti un aereo da caccia M11 che dette parecchio fastidio ai nemici da quello che scrivono e la locomotiva a vapore della ferrovia costruita durante la guerra in Thailandia per collegare con l'allora Birmania....poi una mostra a cui non vado per non correre sulle spese. E viene il turno del Tempio Kannon Sensooji ad Asakusa, il quartiere più caratteristico per tradizione, nonchè il più celebre tempio buddhista di Tokyo, nonostante la pioggia forte che da pure un tocco poetico alla situazione la gente è numerosa, meno male che c'è la via commerciale coperta dove i negozi vendono ogni articolo che possa soddisfare i turisti, dai vestiti ai souvenir ai gelati (che buono quello al the verde Very Happy Razz ) sutpisce come spesso viene addensata la merce nei negozi e non sarà soltanto lì, praticamente non esitano ad arrivare al soffitto, rivedo e riodoro il fumo sacro di cui la gente si cosparge per curare e prevenire i malanni, e salendo i gradini si va nel'interno a vedere lo spettacolo di suoni inchini ed estrazione delle cannucce degli omkuji che indicano il cassetto dove ritirarli e conseguentemente divinare la positiva o negativa sorte, lasciandolo appeso se il responso è negativo affinchè il vento se lo porti via. Questo tempio.....vado a cena e proseguo...
racchiude dentro di sè un'immagine della Bodhisattva Kannon che non è visibile al pubblico, si nota invece nello spazio interno oltre la cassa offerte una vistosa svastica colorata destroversa come nella tradizione buddista, il viavai della folla è imponente, mentre tornando nello spazion esterno vedo che hanno installato un monumento ai piccioni che qui abbondano, assieme ai cartelli tipo manga che chiedono di non dare loro da mangiare perchè sono già autosufficienti con il cibo, putroppo il giardino Danboo In è sempre chiuso....
Poi con la linea Ginza della metropolitana si va a Shibuya dove si vede l'anima consumistica del paese scatenarsi, una zona commerciale dove ovunque è un cotinuo bombradametno multicolore di cartelloni pubblicitari, insegne luminose, megaschermi che sparano spot a tutto volume, colpisce il mega cartellone della reclame dell' Ipod con l'immagine in ombra di belle ragazze che ballano e il filo evidenziato, e i negozi sono in densità elevatissima di tutti i generi e in tutte le vie sia principali sia secondarie, tipici i grandi magazzini Seibu e Parco ma non solo, un'occhiata al Mandarake, celebre negozio di Manga e intanto faccio provvista di Manga da Parco, perchè qui a Tokyo il tempo di vedere tutto non è mai sufficiente ed è meglio portarsi avanti, e questi grandi magazzini fanno apparire un negozietto la Rinascente al confronto, diversi fabbricati vengono inclusi ed al Loft di Seibu v'è anche una sezione dove vi sono costumi da cosplay sexi, ai jap piacciono molto le ragazze vestite da cameriera a quanto pare:-)...e pure buffissimi costumi da bagno in forma di cigno....
E viene il giorno della cerimonia del The, questo dopo essermi fatto quattro passi a Shinjuku per la lista delle compere che ho ri cevuto in Italia con promesse di rimborso, mentre dopo la prima occhiata ai grandi magazzini locali e presa il biglietto di libera circolazione sul metrò per 1000 yen e tutt'e deu le reti presenti la Tokyo Metro-Eidan e la Toei, vado a Shimbashi zona di grattacieli recenti e faccio quattro passi all'Hama Rikyu Garden, giardino degli shoogun in tipico stile giapponese con alternanza d prato fiori alberi lo stagno ed i ponti caratteristici, colpisce il contrasto con i grattacieli vicini e la vicinanza alla baia del porto li accanto si andrà poi sulla cima del grattacielo Dentsuu a vedere il panorama stesso, che dall'altra parte darà sulla zona del palazzo imperiale anche se non è vicinissima, meno male che vi sono gli ascensori panoramici che consentono di fotografare dalla parte di Hibiya approfittando della sosta all'ultimo piano dei medesimi...e che velocità di salita e discesa.....
Ci si ritrova a Uguisudani per andare alla casa degli amici giapponesi del'amico di Gianluca, e fa effetto vedere la compressione degli ambienti interni di queste villette dove pure non manca niente, nemmeno quindi la sottosala in tatami dove una loro amica con il kimono tradizionale ci fa vedere la cerimonia , e davero la riutalità è molto puntigliosa, e l'effetto è decisamente rilassante, si sentirebbero volare le mosche durante la preparazione della bevanda che prevede gesti molto accurati che durante il loro svolgilmento fanno proprio capire come questo rito sia pensato quale oasi di rilassamento dagli stress quotidiani, alla fine è come un viaggio dove è il viaggio stesso a prevalere di importanza sulla meta, e comunque la bevanda non è decisamente male anche se assomiglia alla tempera semi solida, diversa dal the verde liquido solito, ma comunque gustosa ed alla quale roteando le tazze bisogna pur contribuire alla ritualità stessa. E manco a farlo apposta che tutto il gruppo composto da giapponesi, italiani, ed un'americana è rimasto a mangiare a casa di questa simpatica famiglia di Yokohama ma residente a Tokyo. una bella full immersion di specialità giapponesi Very Happy , più il Lacrima Christi assaggiato per la prima volta qui in Giappone Shocked ....
segue....che c'è ne è ancora da dire....
Ah non poteva amcare la spedizione a Tachikawa a vedere il tempio centrale Ogen-in della Shinnyo en con Miyuki che faceva da guida, interessante vedere questo tempio modernissimo con una forma strana quasi da palasport, ma con sale di culto che sembrano sale di teatro e comunque interni di una pulizia esemplare, ed anche aree a giardino che sembrano tappeti persiani conservati da svizzzeri tanto son ben tenuti. Poi a Tachikawa passa la Tama monorail che è una monorotaia della Hitachi che collega questi paesi dell'hinterland esterno d Tokyo e fa effetto vedere la mancanza del marciapiede di emergenza che fa sì che se si aprissero le porte si potrebbe volare nel vuoto un bel poò di metri sotto.
A Tokyo comincia la caccia al souvenir cioè alle commissioni di acquisto e ....è mai possibile che uno debba mettere a soqquadro tutta Shinjuku non per delle lacche o delle ceramiche o delle pitture, no non per i manga o per i dolci o per i congegni elettronici ma per ....DELLE MOLLETTE DA BUCATO.!.!.!!!!..... Shocked Confused ............Perchè la mia zia che sta nel varesotto ha i fili da stendipanni in acciaio stile giapponese per i quali le mollette italiane non servono e allora mi ha chiesto se gliele compravo in Giappone, assieme ad un trasformatore di corrente, dato che la tensione i Giappone è diversa (nota a margine ...comprate sempre un adattatore se andate in jap perchè le prese sono pure diverse) e costei aveva a suo tempo quando era stata in Giappone, nel 1994-5 comprato un elettrodomestico che ora ha il trasformatore rotto...Ma insomma da un gaijin i jap si aspettano che cerchi artigianato pregiato o alta tecnologia e invece.... Shocked

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
mizusashi
samurai
samurai
avatar

Numero di messaggi : 64
Localisation : Roma
Punti : 22
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 12.08.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Lun Ago 13, 2007 11:42 am

Sad
Posto così il sondaggio dai per scontato che siamo stati in Giappone.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Mar Ago 14, 2007 2:53 pm

ora gli iscritti sono aumentati, anche se molti non rispondono al sondaggio, ma quando l'ho attivato notavo che la maggior parte erano già stati in giappone

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Tx
ashigaru
ashigaru
avatar

Numero di messaggi : 30
Punti : 6
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 03.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Mar Ago 21, 2007 2:12 pm

Ho risposto al sondaggio.
Per me e' stata la seconda volta (sono tornato ieri sera).
Sono state ferie un po' particolari (eravamo in 3 ma alla fine ho girato il 99% del tempo da solo). Il tempo non e' stato molto favorevole. Il caldo umido e' stato peggio dell'altra volta (2 anni fa). Ho girato solo per Tokyo, rivisitando alcune mete e scoprendone di altre. Piu' che altro mi sono divertito a 'cavarmela' con un po' di giapponese, ho fatto un po' di shopping e molte foto. Essendo da solo ne ho approfittato anche per vedere musei che raramente interessano (dei tamburi, degli aquiloni, della fotografia, della storia di tokyo). Ho girellato poi usando come guida "Footloose in Tokyo" un libro simpatico (ma datato, anche se a Tokyo sarebbe datato tutto Laughing) che ha arricchito qualche visita di aneddoti.
Noiosi e un po' seccanti i commenti ("abunai" o "yabai" o altri) che sentivo piu' o meno ogni giorno in metro e mentre scorrazzavo per shinjuku/shibuya (forse e' una nuova moda?). Mi e' sembrato un atteggiamento un bel po' infantile e una mancanza di cortesia (e' quindi davvero finta?) abbastanza strana per i giapponesi. Di contro, estremamente gentili le decine di persone a cui ho chiesto indicazioni.
Come sempre Tokyo mi colpisce per la sua eccellente efficienza e ha regalato dei bei momenti dove emerge comunque la tradizione (hanabi sulla baia di Tokyo, vari obon a cui ho avuto la fortuna di assistere).
Dati cmq. i pochi giorni, l'unica uscita e' stata per Kamakura. Soddisfacente anche se terribilmente turistica.
In sintesi e' stato interessante. Ma ora ho bisogno di una pausa... prossima volta in giappone voglio essere in grado di leggere meglio il giapponese, voglio permettermi 3 mesi e girare zone meno battute.
Se volete sapere qualcosa di piu' fatemi sapere, spero di non avervi tediato
Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://txkun.blogspot.com/
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Mar Ago 21, 2007 3:22 pm

bentornato Smile
Tx ha scritto:
Il tempo non e' stato molto favorevole.
mi dicono (amici giapponesi ultraottantenni ) che non ricordano un agosto così caldo e opprimente
cosa ne pensi della ristrutturazione di Narita?

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Tx
ashigaru
ashigaru
avatar

Numero di messaggi : 30
Punti : 6
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 03.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Mer Ago 22, 2007 11:11 am

noraneko ha scritto:
Tx ha scritto:
Il tempo non e' stato molto favorevole.
mi dicono (amici giapponesi ultraottantenni ) che non ricordano un agosto così caldo e opprimente
Ah... Rolling Eyes che fortuna!

noraneko ha scritto:
cosa ne pensi della ristrutturazione di Narita?
sai che in realta' ero cosi' contento che non ci ho neanche fatto caso?
Per me all'andata l'aereoporto e' stato un flash anche perche' in pochi minuti eravamo fuori con le valigie e in un altra decina avevamo biglietto N'EX+Suica ed eravamo sul treno. Al ritorno l'ho visto meglio... e ora che ci penso hanno spostato un piano? Cmq. Narita mi pare come al solito efficiente e razionale. Lo shock e' stata Malpensa. Crying or Very sad
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://txkun.blogspot.com/
noraneko
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1959
Punti : 1132
Reputazione : 17
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Gio Ago 23, 2007 11:04 am

hanno riprestinato e allargato la zona yahoo: free internet
e dove si possono acquistare omiage
Tx ha scritto:
. Lo shock e' stata Malpensa. Crying or Very sad
a giugno quando sono rientrata a fiumicino
ho dovuto fare oltre un'ora di fila per il controllo passaporti silent
fortunatamente sono cittadina U.E.

_________________
fotoblog
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://paolaghirotti.altervista.org
Otono
osservatore scelto
osservatore scelto


Numero di messaggi : 3
Punti : 0
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 30.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Sab Set 08, 2007 8:49 pm

Purtroppo mai stata... No
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
steve
amministratore
amministratore
avatar

Numero di messaggi : 199
Localisation : roma
Punti : 113
Reputazione : 5
Data d'iscrizione : 02.07.07

MessaggioTitolo: Re: in giappone   Gio Mar 06, 2008 2:40 pm

confused
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.gobesso.com/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: in giappone   

Tornare in alto Andare in basso
 
in giappone
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» TOKYO DISNEY SEA (Giappone)
» Bacchette sushi con Kokeshi!^__^
» Spiriti e Demoni Orientali ( Cina e giappone)
» TOKYO DISNEYLAND (Giappone)
» Batik (tecniche)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
FORUM GIAPPONE :: Comunicazione visiva :: meishi, il vostro biglietto da visita-
Andare verso: